*



Sacha e Christian Pelossi
© Ritratto: Gianluigi Susinno

Sacha e Christian Pelossi


Gli amici del sabato

 

Una famiglia di ingegneri civili e capomastri con la passione della viticoltura dal lontano 1500, i Pelossi di Bedano e Lamone. La svolta giunge con gli amici venuti ad aiutare il padre, viticoltore della domenica sul bell’appezzamento collinare di Agra, esposto a Est Sud-Est, ben ventilato e asciutto: – Roberto, per primo, e poi Michele e Daniele. Viene con me e mio fratello nel 1988, a dare una mano per realizzare il primo vigneto. Sono passati vent’anni, e tutti i sabati è ancora qui. –

Ingegnere in enologia e viticoltura, Sacha Pelossi si diploma a Changins. È assunto in qualità di enologo presso una grande azienda vitivinicola del Mendrisiotto, così come il fratello Christian per conto di una ditta specializzata in filtrazione alimentare. Vinificano la prima volta nel 1995 (in seguito anche per terzi, ottenendone in cambio una parte di uva), sacrificando il garage di casa dove il papà teneva la macchina. l’Azienda vitivinicola Pelossi & co produce oggi quattro etichette, e in prospettiva una quinta dal nuovo appezzamento acquisito a Lamone, su un pendio di San Zeno con 80 - 100 m. di dislivello, magnificamente esposto a Sud. – Ma ciò che più identifica la nostra azienda, – sostiene Sacha stappando una bottiglia di Chardonnay Agra Collina d’Oro – è l’amicizia. Vedi questa etichetta, per esempio: rappresenta la chiesa di Agra da un quadro di un amico di famiglia, Edy Borradori. Quest’altra invece – indica il Merlot Collina d’Oro – è dell’architetto Mirko Bonetti, mio amico d’infanzia: l’immagine, stilizzata, allude al sole che irradia i filari lungo il pendio della collina (gli architetti, si sa, tracciano solo righe). Sul Merlot Riserva Agra Collina d’Oro c’è poi un dipinto di Aldo Ferrario, scultore in legno di Carona. Perché proprio lui? Perché il fratello Franco, che non c’è più, – spiega Sacha, mescendo il vino – era un amico che lavorava con me. E infine lo stemma di famiglia, orgoglio di nostro padre: sull’etichetta del Sassarei, è opera di Mauro Bettini, l’amico tipografo che ha curato la grafica di tutte. Salute, intanto! – brinda.


Testo di Fabio Guindani




Sacha Pelossi - Scarica lo schedario in formato PDF
Scarica lo schedario in formato PDF

© 2019 Associazione Viticoltori Vinificatori Ticinesi - presso Eliana Marcionetti - Pedmunt 15 - 6513 Monte Carasso - Svizzera - info@viticoltori.ch