*



Mike e Bettina Rudolph

© Ritratto: Gianluigi Susinno

Mike Rudolph


Il sogno ticinese


C’è il sogno americano e c’è un sogno europeo. Se ne fa portavoce Jeremy Rifkin, in una recente pubblicazione. Pur non rinnegando l’american dream su cui è cresciuta la sua generazione, il noto economista guarda al modello della nuova Europa come alla prospettiva del secolo: sviluppo sostenibile, salvaguardia dell’ambiente, biodiversità, fra le altre cose, attraverso la messa in rete delle realtà locali nel sistema globale.

Affacciati su uno strepitoso panorama sopra il golfo di Agno, Mike e Bettina Rudolph sognano il Ticino. Erano tempi di guerra, nel 1940, quando la bisnonna acquistò la proprietà. Negli anni ’50, il padre fondava una farm in Canada, trasferendosi in seguito negli USA per conto della Nestlè. Rientrato a Zurigo con la famiglia, aveva fatto la spola con il Ticino fino agli anni ’90, prendendosi cura della terra e ampliando il vigneto.

Eredi di questa storia intercontinentale, Bettina e Mike fanno una scelta di vita e, da Zurigo, si trasferiscono nel Malcantone. Mike segue corsi californiani via Internet, pratica il suo tirocinio alla scuola di Daniel Huber, affitta due ettari e mezzo di terreni vitati o che ripristina a vigneto e lancia la linea dei vini Tenuta San Giorgio:

Tre brevi tacche, simili ai reperti di un’arcaica scrittura, contrassegnano il marchio sul moderno design delle etichette – come dire: antica tradizione su nuove fondamenta. Un arco a tutto sesto (Arco Tondo doc) dà accesso alla cantina (Sottoroccia doc): due rossi affiancati da due bianchi (Raggio di sole e Tratto Fino), dallo spumante Pizzichino (a loro volta di Origine controllata) oltre che dai distillati Lie e Grappa. Tutto ciò, c’è da credere, in Crescendo (terzo rosso d.o.c.).

 

Testo di Fabio Guindani




Mike Rudolph - Scarica lo schedario in formato PDF
Scarica lo schedario in formato PDF

© 2019 Associazione Viticoltori Vinificatori Ticinesi - presso Eliana Marcionetti - Pedmunt 15 - 6513 Monte Carasso - Svizzera - info@viticoltori.ch