*



Nicoletta e Fernando Cattaneo
© Ritratto: Gianluigi Susinno

Vitivinicola San Matteo


Ragione e sentimento

 

Ragione e sentimento è il famoso romanzo di Jane Austen, più volte riportato sullo schermo. Ma Ragione e Sentimento o, altrimenti detto, Conoscenza e Passione, Cervello e Cuore, Tecnologia e Tradizione, sono le antitesi che da trent’anni guidano i Cattaneo, l’architetto Fernando e la moglie Nicoletta, nella ricostruzione della viti-vinicoltura locale: dal recupero del ronco inselvatichito del nonno (1973) all’edificazione della nuova cantina (2003).

L’edificio, progettato nel dettaglio per evitare inutili fatiche, si inoltra in profondità, senza dislivelli e sfrutta le qualità geotermiche del sottosuolo. Cemento e acciaio inox all’ingresso, per la pigiatura e la macerazione; pietra viva e legno nelle celle ipogee, dove riposano le successive annate di barriques. Il Rosso della Piana, il Bianco della Piana, il rosato Fior di vigna, il Riserva del Ronco e il Riosso del Canonico  (per non dire del passito Epicuro che ne ispira la filosofia) ne compongono la memoria. Due olivi stanno a sentinella dell’ingresso: tradizione vuole che la famiglia fornisca le fronde per la processione della Domenica delle Palme, che si diparte dalla chiesa romanica di San Matteo. L’olivo, giunto a noi con la vitis vinifera fin dai tempi dei Romani, come ben si sa, è longevo. Ben radicato a terra, guarda lontano.


Testo di Fabio Guindani


 

 


Fernando e Nicoletta Cattaneo - Scarica lo schedario in formato PDF
Scarica lo schedario in formato PDF

© 2019 Associazione Viticoltori Vinificatori Ticinesi - presso Eliana Marcionetti - Pedmunt 15 - 6513 Monte Carasso - Svizzera - info@viticoltori.ch